Calorie o ormoni, cosa ci fa ingrassare?


Questo articolo non dovrebbe esistere. Non dovrebbe esistere perché i concetti che sto per scrivere dovrebbero essere cose cosi banali che nessuno si dovrebbe sognare mai di metterli in discussione. Ma non sto parlando solo di nutrizionisti, parlo in generale: nessuna persona sulla faccia della terra nel 2020 dovrebbe mai dubitare di queste cose eppure…

…eppure al giorno d’oggi non solo ci sono persone che mettono questi concetti in discussione, ma a farlo sono addirittura gli stessi nutrizionisti. Lasciami dire che è una vergogna

Dal titolo dell’articolo avrai capitolo che sto parlando di calorie e di ormoni e di dimagrimento. Già perché esistono due correnti di pensiero (se cosi vogliamo chiamarle).

 

Calorie o ormoni, cosa ci fa ingrassare?


In molti sostengono che quando si parla di alimentazione non abbia senso parlare di calorie. Secondo loro l’essere umano non è un mero “bruciatore di calorie” per cui parlare di calorie è sbagliato.

Al contrario tutto si fonda sugli ormoni. Sono loro che, secondo loro, regolano la perdita di peso e il dimagrimento. In particolare insulina e cortisolo sono gli ormoni che farebbero ingrassare.

Altri dicono l’esatto opposto. Le calorie sono la base dell’alimentazione.

Chi ha ragione?

 

Calorie o ormoni: cosa conta per dimagrire?


Dire che le calorie non contano significa non aver capito nulla della fisiologia e della biochimica. Sinceramente faccio anche fatica a scrivere questo articolo perché l’assurdità di queste affermazioni è paragonabile a quella per cui la terra sia piatta fatta dai terrapiattisti. Che cosa diresti/scriveresti su un argomento del genere? Dovremmo essere tutti d’accordo nel dire che la Terra non sia piatta, veramente c’è bisogno di scrivere/dire qualcosa in merito?

Più o meno è la stessa cosa per me in questo momento.

 

Ecco, la Terra, hai presente il pianeta su cui tutti noi viviamo? Bene, la Terra, è dominata da alcune leggi. La gravità che sperimentiamo tutti i giorni, ad esempio. Tra queste leggi ci sono le leggi della termodinamica.

Una di queste leggi ci dice che l’energia non si crea né si distrugge ma si trasforma

L’uomo quando mangia, altro non fa che introdurre energia, quella stessa energia sarà da lui poi rielaborata con la digestione, assorbimento e metabolizzazione dei nutrienti per essere poi utilizzata per compiere tutta una serie di attività che normalmente compie nella giornata (battito cardiaco, camminare, digerire, dormire…). Prende una forma di energia e la rielabora. Proprio quello che dice la termodinamica.

 

Ora io ti domando: se mangiando introduco molta più energia di quella che poi il mio corpo utilizzerà, quell’energia in eccesso che fine fa? Svanisce nel nulla?

No! Abbiamo detto che l’energia non si crea nè si distrugge ma si trasforma. Perciò quell’energia in più si trasforma. Quell’eccesso di energia si accumula. Il grasso altro non è che una forma di accumulo di energia. E’ uno stock di energia di riserva. Quando introduco più energia (leggi calorie) di quella che consumerò starò accumulando energia sotto forma di grasso. Detto altrimenti sto ingrassando.

Viceversa se mangiando introduco meno energia di quella che poi il mio corpo utilizzerà, il mio corpo dove troverà quell’energia che gli serve? Se la crea? No! Ovviamente la prenderà dalle riserve di energia che ha precedentemente accumulato al suo interno. In questo caso quello che succederà è che sto perdendo peso

 

La storia perciò è molto semplice. Quando introduciamo più calorie (energia) di quelle consumate l’eccesso calorico non può svanire nel nulla ma viene necessariamente immagazzinato (si ingrassa), quando al contrario ne introduco di meno il difetto calorico verrà fornito da ciò che in precedenza è stato immagazzinato (si perde peso). 

Chiunque neghi tutto ciò sta negando delle leggi, come se qualcuno domani si alzasse e negasse l’esistenza della legge di gravità. Fate voi.

 

E gli ormoni?

Coloro che negano l’importanza degli ormoni in un contesto di dimagrimento dando importanza solo alle calorie commettono allo stesso modo un errore. Gli ormoni infatti giocano un ruolo importante sul piano del dimagrimento sotto diversi aspetti. Importanza che riassumerei descrivendola in due punti:

1. La loro azione va a cambiare le calorie che introduciamo e che consumiamo. Ad esempio l’ormone ‘grelina’ influenza le calorie che introduciamo spingendoci ad aumentarle stimolando la fame mentre ad esempio è noto che chi ha problemi di tiroide consuma meno calorie.

2. Le loro proporzioni sono uno dei fattori che determina la qualità del peso che si perde. Possiamo perdere massa grassa o massa magra. Gli ormoni sono uno dei fattori che influisce cosa andiamo a perdere per cui sono molto importanti perché quando ci mettiamo a dieta noi vogliamo perdere massa grassa non massa magra. Ad esempio il cortisolo espone maggiormente alla perdita di massa magra.

Perciò anche gli ormoni hanno un ruolo importante in fatto di dimagrimento ma come vedi perché, oltre a influire sul cosa si perde, influiscono sulle calorie introdotte e consumate quindi tutto poi si ricollega al discorso calorico.

 

Conclusione

Possiamo concludere perciò questo dibattito surreale calorie vs ormoni dicendo che in ambito di nutrizione e dietetica sono entrambe cose importanti ma sempre ricordando che le calorie sono alla base di tutto.
Come ulteriore, e ultima, riprova di tutto ciò ci sono altri dati oggettivi provenienti dalla ricerca scientifica. Tutti gli studi concordano che qualsiasi dieta, nel momento in cui crea un deficit calorico, e cioè uno scarto tra ciò che viene introdotto e ciò che viene consumato, porta alla perdita di peso.
A prescindere se la dieta sia lowcarb (a basso tenore di carboidrati), lowfat (a basso tenore di grassi), mediterranea,
chetogenica, dissociata, paleo o altro.

Se fossero gli ormoni la chiave del dimagrimento allora dovremmo notare una differenza tra queste tipologie di diete. Visto che di solito l’ormone accusato è l’insulina, le diete che non sono certo famose per stimolarla come la dieta chetogenica, dovrebbero risultare maggiormente efficaci per dimagrire cosa che non viene invece riscontrata in nessuno studio. A parità di deficit calorico che la dieta sia chetogenica o piena di carboidrati non ci sono differenze di perdita di peso. E questo non lo dico io, lo dice la scienza.

 

Obiezioni


Perché la mia amica con la dieta chetogenica ha perso tanto peso?

Perché se le calorie sono alla base di tutto ci sono diete che non ti fanno pesare nulla?

Perché allora nonostante sto mangiando poche calorie non dimagrisco lo stesso?

Perché se le calorie sono alla base c’è quell’amica che mangia il doppio di me e non ingrassa mentre io si?

 

Lo so che leggendo questo articolo questi dubbi (e forse altri) ti stanno torturando. Per questo motivo sono felice di dirti che trovi la risposta a tutte queste domande in quest’altro articolo.

Io spero di esserti stato utile, ma ora, perché non condividi questo articolo cosi da essere utile tu ad amici, familiari o conoscenti? Ti basta cliccare sui tasti social che vedi sullo schermo!

Powered by Froala Editor

Inserisci Commento: