La scoperta dell'effetto protettivo di frutta e verdura nei confronti del cancro e delle malattie cardiovascolari (prima causa di morte al mondo) ha generato un sempre più crescente interesse da parte di moltissime case farmaceutiche. L'obiettivo è ovviamente quello di immettere in commercio pillole, integratori, polveri e preparati che si comportino come fossero un frutto/verdura in modo da sostituire ciò che ci viene naturalmente offerto con una più pratica pillolina.

Sono nati così i preparati multivitaminici e multiminerali assieme a quelli antiossidanti. Di pari passo il boom di questi prodotti ha spinto moltissimi gruppi di ricerca a verificarne l'utilità.

Cerchiamo di rispondere dunque a questa domanda:

Si può sostituire la frutta e la verdura con gli integratori?


I risultati della maggior parte di queste ricerche hanno deluso le aspettative. Chi sperava di sopperire con una pillola la carenza nella propria alimentazione di frutta e verdura deve ricredersi. Non solo l'effetto non è lo stesso, ma in molti casi il loro uso si è rivelato addirittura controproducente.

La spiegazione è che negli alimenti l'effetto benefico per la salute non deriva semplicemente dalla vitamina X o dall'antiossidante Y ma è possibile grazie all'azione sinergica delle varie sostanze in esso presenti che oltretutto si trovano in una particolare proporzione e complessate con una miriade di altre molecole che prescindono dal discorso vitamina-minerale-antiossidante come le fibre e i composti fitochimici (pensate che se ne conoscono più di 8'000). Chi ricorre a questi integratori inoltre è perché non contempla nella propria alimentazione frutta e verdura e con tutta probabilità è una persona che non sta molto attenta alla propria dieta in generale. Di qui un'altra possibile interpretazione dei risultati ottenuti dai ricercatori e pubblicati sul sito AIRC (Associazione italiana per la ricerca sul cancro).

Alla luce di queste osservazioni, i maggiori esperti oggi sono tutti concordi nell'affermare che la via maestra per la prevenzione è e rimane una corretta alimentazione assieme ad uno stile di vita sano e che gli integratori dovrebbero essere usati non in modo casuale seguendo il criterio per cui "tanto fanno bene" o "sono solo vitamine" ma seguendo un criterio di necessità per cui il loro impiego deve essere riservato a tutti coloro che ne hanno effettivamente un reale bisogno per sopperire ad una carenza.

Powered by Froala Editor

Inserisci Commento: